Familiari di una cittadina straniera naturalizzata

Mia madre è diventata cittadina italiana. Io e mia sorella siamo in Italia dal 2008, io avevo 12 anni e lei 8. Ora abbiamo 20 e 16 anni. Cosa cambia per noi? E per mio zio che vive con noi senza permesso? Lei, sua sorella e suo zio siete in tre posizioni molto diverse. Sua …

Il figlio neonato al seguito

Sono una mamma peruviana. Vivo ad Asti e ho il permesso di soggiorno a tempo illimitato. Mia figlia è nata tre mesi fa in Perù dove siamo al momento. Come devo fare per portarla in Italia con me? Immaginiamo innanzi tutto che la sua permanenza in Perù, o comunque al di fuori dell’UE, sia stata …

L’italiano come lingua straniera: la certificazione CILS

Per chiedere il permesso di soggiorno di lungo periodo è necessario dimostrare di conoscere la lingua italiana, per accedere alle università italiane uno studente straniero deve dimostrare di conoscere la lingua italiana, per lavorare ed essere parte attiva della società è necessario conoscere la lingua del paese nel quale si vive. Richiedere la certificazione CILS …

La cittadinanza italiana al figlio minorenne comunitario

Siamo una famiglia di cittadini bulgari in Italia da oltre 14 anni. Nostra figlia di 12 anni è nata a Pisa, ha diritto alla cittadinanza italiana? Possiamo ottenerla anche noi genitori? > Il Patronato Acli risponde Con le disposizioni oggi in vigore in Italia vostra figlia può ottenere la cittadinanza italiana solo al compimento dei 18 anni effettuando …

Istat: gli stranieri nel mercato del lavoro italiano

L’Istat pubblica il nuovo approfondimento tematico sull’integrazione di stranieri e naturalizzati nel mercato del lavoro in Italia, riferito al secondo trimestre del 2014. Il calo del tasso di occupazione degli stranieri è più accentuato che nella popolazione italiana. Fenomeno già registrato presso i nostri Sportelli Immigrati che ha portato nel concreto alla trasformazione del permesso …

Cittadini extracomunitari e cecità civile

In seguito della sentenza costituzionale n. 22 del 27 gennaio 2015, l’INPS ha fornito alle proprie sedi istruzioni in merito al riconoscimento delle prestazioni assistenziali per ciechi civili ai cittadini extracomunitari. La Legge Finanziaria 2001 aveva previsto che a poter beneficiare delle prestazioni di invalidità, di cecità e di sordità civile fossero esclusivamente i cittadini …