Presentazione Progetto Form@

Il 14 novembre a Roma presso il Centro Congressi Cavour a via Cavour 50/a a partire dalle ore 10,30 verrà presentato il Progetto Form@.

Sarà presente Emiliano Manfredonia, Presidente del Patronato Acli, insieme agli altri Presidenti del CePa e interverrà per descrivere le Attività dei patronati in materia di immigrazione.

Il Progetto FORM@ ha l’obiettivo di attivare il processo di integrazione, soprattutto civico-linguistico, dei cittadini stranieri, che giungono in Italia tramite il ricongiungimento familiare, già nel loro Paese d’origine.

I Patronati aderenti al CePa, Patronato ACLI, INCA, INAS e ITAL, sono intestatari di questo Progetto che, sostenuto con i fondi europei del FAMI (Fondo Asilo Migrazioni Integrazione) e sotto l’Autorità Delegata del Ministero del Lavoro, verrà realizzato in dieci Paesi: Albania, Cina, Ecuador, Egitto, Marocco, Moldova, Perù, Senegal, Tunisia, Ucraina.

Ovviamente è implicata tutta la rete territoriale italiana di questi Patronati in quanto il primo passo avviene proprio in Italia. Infatti il cittadino straniero legalmente soggiornante in Italia che richiede, tramite i servizi del Patronato, l’aiuto alla compilazione e all’invio telematico della pratica di ricongiungimento familiare è invitato a sottoscrivere un Patto di Servizio con cui si impegna a fare in modo che i parenti (coniuge, figli o genitori) che vuole raggiungere seguiranno un periodo di formazione civico-linguistica prepartenza ovvero in attesa del rilascio del Visto di ingresso in Italia.

La novità consiste anche nella valorizzazione degli aspetti informatici che caratterizzano il Progetto. Infatti verrà consegnata ai beneficiari nei Paesi di origine, dopo una fase di primo apprendimento della lingua italiana, un app che permetterà loro di proseguire, in maniera interattiva, questo apprendimento.

Il Progetto FORM@, che termina nel marzo 2019, è uno strumento di accompagnamento all’integrazione nel nostro Paese che vuole contribuire ad allentare e, in molti casi, a eliminare quelle barriere, soprattutto linguistiche, che rallentano spesso l’inserimento nella quotidianità della vita sociale, scolastica, di relazione in Italia ma anche il riconoscimento dei propri diritti e doveri.

I Patronati CePa, pertanto, continuano, anche tramite FORM@, a essere riferimento per molti cittadini stranieri e interlocutori delle Istituzioni nella costruzione di una società sempre più coesa e a bassa soglia di conflittualità.

 

Invito evento 14 novembre    (995 Kb)

Locandina progetto (9,7 Mb)

Depliant progetto (250 kb)