Assegno sociale: età, requisiti e “stato di bisogno”

Dal 1° gennaio 2019 sono necessari 67 anni per beneficiare dell’assegno sociale, una misura assistenziale per i cittadini privi di contribuzione previdenziale o che hanno versato contributi insufficienti per poter usufruire della pensione. I requisiti per ottenere l’assegno sono semplici e inderogabili: • l’età anagrafica • cittadinanza italiana • residenza su territorio italiano • stato …

Assegno per il nucleo familiare: come fare la domanda?

L’Assegno per il nucleo Familiare è un sostegno economico erogato dall’INPS per le famiglie. L’importo dell’assegno è calcolato in base alla tipologia del nucleo familiare, del numero dei componenti e del reddito complessivo del nucleo. I genitori per poter richiedere il pagamento degli assegni al nucleo familiare devono prima presentare una specifica richiesta di autorizzazione all’INPS, per via telematica. …

Dimissioni per i genitori con figlio minore di tre anni

Non tutti i lavoratori possono inviare le dimissioni per via telematica, come fanno la quasi totalità dei dipendenti. Alcuni devono seguire una procedura diversa, come nel caso dei genitori di figli minori di tre anni, per i quali il decreto legislativo n.151 del 2015 dispone si rechino presso la Direzione Territoriale del Lavoro competente per la convalida delle medesime. Sono …

Pensionati INPS residenti all’estero: domanda di detrazioni per familiari a carico entro il 15 febbraio 2019

Anche i titolari di pensione INPS residenti all’estero possono beneficiare delle detrazioni d’imposta per i familiari a carico. Cosa sono le detrazioni e cosa fare affinché vengano riconosciute? Cosa fare per non perderle? Hanno tempo fino al 15 febbraio 2019 i titolari di pensione italiana residenti all’estero che intendono presentare domanda di detrazioni fiscali per …

Pensioni: in arrivo la rata di dicembre con importo aggiuntivo e tredicesima 

Anche quest’anno il mese di dicembre porta in dote ad alcuni pensionati il cosiddetto importo aggiuntivo. La somma di 154,94 euro viene infatti corrisposta dall’INPS in aggiunta alla tredicesima, come previsto dalla Legge Finanziaria del 2001, ai titolari di una o più pensioni, il cui importo complessivo non superi il trattamento minimo, che si trovino in determinate condizioni reddituali. – in …

Pensionati INPS residenti all’estero: al via l’accertamento dell’esistenza in vita per il 2018

È partita l’operazione INPS per l’accertamento dell’esistenza in vita di chi percepisce un trattamento pensionistico all’estero. Un adempimento importante per non rischiare la sospensione della pensione. Anche quest’anno l’INPS ha avviato l’accertamento dell’esistenza in vita, relativo al 2018, per i pensionati residenti all’estero. Per chi risiede nei Paesi dell’Unione Europea l’operazione è già in corso …

Tredicesima e contributi Inps: si chiude così il 2018 del lavoro domestico 

Siamo agli sgoccioli del 2018, vediamo insieme quali sono gli ultimi adempimenti che spettano ai datori di lavoro domestico. Primo fra tutti, l’erogazione della tredicesima mensilità al dipendente. In occasione del Natale, ed in ogni caso entro dicembre, al lavoratore domestico dovrà essere corrisposta una mensilità aggiuntiva. Il calcolo della tredicesima tiene conto della retribuzione mensile globale di fatto e …

Legge di Bilancio 2019: le novità del capitolo Pensioni

All’interno della Manovra di Bilancio 2019, che dovrebbe essere approvata nelle prossime settimane, il capitolo pensioni (di cui si attende il testo) conterrà molte novità. Oltre alla quota 100, della quale abbiamo già parlato, troviamo anche il blocco per il 2019 dell’incremento dei 5 mesi di speranza di vita, relativamente al requisito contributivo previsto per …

Manovra di Bilancio 2019: quota 100 in arrivo

Tra le varie misure che entreranno in vigore all’interno della Legge di Bilancio 2019, relativamente al tema pensionistico, troviamo quota 100. Sarà forse questione di qualche giorno e leggeremo nel dettaglio il testo della norma. È la misura più importante, forse la più attesa, tra quelle che dovrebbero essere inserite nella normativa italiana e si prevede la …

Licenziamento illegittimo: cosa spetta al lavoratore?

Un lavoratore ci scrive: “Sono stato licenziato senza un motivo dal mio datore di lavoro. Cosa posso fare? È vero che gli indennizzi sono aumentati?”.  Si, gli indennizzi per licenziamenti illegittimi sono aumentati. Un lavoratore che ritiene di essere stato licenziato ingiustamente ha ora sessanta giorni di tempo per fare opposizione al licenziamento. Può scrivere personalmente al datore di lavoro …