Lavoro domestico: cosa succede in caso di decesso del datore di lavoro?

Nell’ambito della rubrica dedicata ai lavoratori domestici e alle varie tipologie di interruzione del rapporto lavorativo, oggi vi parleremo della circostanza più triste ed indesiderata che possa verificarsi: ovvero la morte del datore. Quali conseguenze? Quando si verifica il decesso del datore di lavoro il contratto è da considerarsi concluso poiché viene a mancare il …

Lavoro domestico: la chiusura del contratto per dimissioni

Nell’ambito del nostro approfondimento settimanale sulle casistiche che possono portare alla cessazione del rapporto di lavoro domestico, oggi parliamo delle dimissioni, tipologia che si pone agli antipodi rispetto al caso del licenziamento. Analizziamo insieme le sue peculiarità. Quando si verifica e con quali modalità? Quando il lavoratore decide di concludere il rapporto di lavoro deve comunicare le proprie dimissioni …

Lavoro domestico: la chiusura del contratto per licenziamento

Prosegue il nostro appuntamento con la rubrica in cui analizziamo le varie casistiche che possono portare alla cessazione del rapporto di lavoro domestico. Nel primo articolo abbiamo parlato della fine del contratto in seguito alla sua naturale conclusione, oggi invece affronteremo uno dei temi più spinosi che si possano verificare nel corso di un rapporto di lavoro domestico: …

Lavoro domestico: quali i possibili motivi della cessazione del rapporto?

Il lavoro domestico implica, forse più di altri contesti, un rapporto di assoluta fiducia tra il lavoratore e il datore di lavoro, perché tocca l’ambito familiare dunque più privato delle persone. Il lavoratore domestico ha cura della nostra casa: il luogo in cui viviamo, un nido per la nostra famiglia, un riparo dalla nostra vita …

Lavoro domestico: quali sono i giorni di ferie e come vanno retribuiti?

Durante l’anno anche i lavoratori domestici hanno diritto ad un periodo retribuito di astensione dal lavoro: stiamo parlando delle tanto sospirate ferie. Queste si rendono necessarie per permettere al lavoratore il recupero delle forze fisiche e mentali, che gli consentiranno di riprendere la tua attività lavorativa in maniera efficace e sana. Vediamo quindi insieme come …

Lavoratori domestici: chi paga in caso di assenza per malattia?

Sono tante le famiglie italiane che hanno assunto lavoratori domestici, in molti casi un supporto fondamentale per la gestione familiare e della casa. Spesso ci arrivano domande dai datori di lavoro circa varie questioni: oggi parliamo di cosa succede in caso di assenza per malattia del lavoratore. A differenza delle altre tipologie di lavoratori dipendenti, …

Colf e badanti: aggiornati i contributi Inps per il 2019

Dal 1° gennaio 2019 sono stati aggiornati, secondo l’indice ISTAT, i contributi previdenziali e assistenziali dovuti all’Inps per i collaboratori domestici. La notizia è stata resa nota dall’Istituto di previdenza con una recente circolare, contenente i nuovi importi. I contributi sono calcolati in modo diverso a seconda che il collaboratore familiare presti la propria attività …

Il diritto allo studio nel lavoro domestico

Sono tantissimi i casi di studenti-lavoratori nei vari ambiti lavorativi, persone che decidono di completare il loro ciclo di studi impegnandosi parallelamente nel lavoro. Oggi parliamo dei lavoratori del settore domestico, come colf e baby-sitter ad esempio: per loro il diritto allo studio è sancito e tutelato dal contratto collettivo del lavoro domestico. Il datore …

Lavoratori domestici: chi paga vitto e alloggio in caso di malattia?

In caso di malattia del lavoratore domestico non è l’Inps che deve farsi carico di corrispondere l’indennità ma il datore di lavoro il quale, una volta informato dal proprio dipendente, dovrà pagare il periodo di malattia secondo lo schema riportato. Cosa succede nel caso di un lavoratore domestico che percepisce il vitto e l’alloggio? Poniamo …