Le prestazioni assistenziali sono inesportabili

L’INPS eroga sia le prestazioni pensionistiche vere e proprie, calcolate sui contributivi versati (pensione vecchiaia, anticipata, superstiti, inabilità), sia prestazioni assistenziali legate a ben precisi limiti di reddito personale e/o coniugale del titolare. Le prestazioni pensionistiche spettano sulla base di diritti e posizioni acquisite dal titolare. Ad esempio:   Le prestazioni assistenziali sono prestazioni che …

Assegni al nucleo familiare: quando l’azienda è cessata o fallita

I lavoratori dipendenti per beneficiare dell’assegno al nucleo familiare (ANF) devono presentare domanda al proprio datore di lavoro, il quale, verificati i requisiti e determinato l’importo, provvederà ad erogare la prestazione per conto dell’INPS, compensandola poi con la contribuzione previdenziale dovuta.  E gli arretrati fino a 5 anni? Anche per eventuali richieste di arretrati presentate …

Si perde il diritto alla Dis-Coll se si riprende a lavorare?

Attualmente sto percependo l’indennità di disoccupazione DIS-COLL relativa ad una collaborazione cessata a maggio. Mi è stato offerto un mese di lavoro con contratto da dipendente. Cosa succede alla DIS-COLL? Viene sospesa e poi ripristinata così come avviene per l’indennità NASPI? Il legislatore ha riservato un trattamento diverso rispetto a quello previsto per chi percepisce …

Bonus nido aziendale

Ho sentito parlare di “buoni nido” del welfare aziendale, diversi da quello erogato dall’INPS. Ho letto che le aziende possono erogare un bonus fino a 150 euro mensili senza oneri fiscali e previdenziali a carico del datore di lavoro e del lavoratore, è vero? Quando devo attivarmi? Cosa devo fare per fruirne? La scuola deve …

Maternità extra rapporto di lavoro e copertura previdenziale

La legge riserva alla madre gestante e lavoratrice dipendente un’attenzione particolare a tutela della sua salute e di quella del nascituro. Obbligo di astensione dal lavoro Il Testo Unico sulla maternità (D.lgs 151/2001) prevede, infatti, il divieto di adibire le donne al lavoro durante i due mesi precedenti la data presunta del parto e nei …

Il congedo retribuito per l’assistenza ai familiari disabili

I familiari di persone con disabilità grave, che prestano attività di lavoro dipendente, possono avvalersi di un periodo di due anni di astensione retribuita dal lavoro per assistere i loro congiunti disabili. Questo periodo di astensione viene detto congedo straordinario. Platea beneficiari Dal 2011 sono state introdotte nuove regole per poter usufruire del congedo straordinario. …

Assegno al nucleo: quando può farne parte il figlio maggiorenne ?

La disciplina dell’assegno al nucleo familiare riconosce il beneficio per i figli ed i soggetti ad essi equiparati solo fino al compimento della loro maggiore età. Da ciò deriva l’impossibilità di continuare a percepire gli ANF per il figlio neo maggiorenne – che non sia inabile – anche se questo convive normalmente con i genitori …

Lavoratori agricoli e indennità NASpI

I lavoratori agricoli Secondo un principio generale l’inquadramento previdenziale dei lavoratori dipendenti segue la qualificazione del datore di lavoro e/o dell’impresa da cui essi dipendono. Sotto il profilo della tutela previdenziale i lavoratori agricoli dipendenti sono assoggettati, alla stregua della generalità dei lavoratori subordinati nei settori produttivi non agricoli, all’obbligo dell’assicurazione per l’invalidità, la vecchiaia …

Nessun aumento per la rivalutazione del danno biologico e patrimoniale

Le pensioni vengono rivalutate all’inizio di ciascun anno mentre le rendite e le altre prestazioni economiche erogate dall’INAIL vengono rivalutate dal mese di luglio. La misura della rivalutazione è fissata sulla base di apposito decreto ministeriale. Come già avvenuto a luglio 2016, anche per quest’anno la rivalutazione è pari a zero. Nessun aumento. La legge …

Nuovo Reddito di Inclusione da gennaio 2018

Dal primo gennaio 2018 anche l’Italia avrà uno strumento unico nazionale di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale. Il Consiglio dei ministri ha approvato in via definitiva il decreto attuativo della legge delega sulla povertà che introduce appunto il Rei (Reddito di Inclusione) per quelle persone che si trovano nell’impossibilità di disporre dell’insieme dei beni …